Il sentiero per il rifugio degli Angeli, il cammino più facile per salire, è il sentiero numero 16 della Valle d'Aosta. È una bellissima gita da fare in famiglia o con gli amici, semplice, che richiede comunque un poco di allenamento e abitudine alla montagna.

Per arrivare in Valgrisenche riferitevi a questo articolo:
Come arrivare al Rifugio degli Angeli

Il sentiero per il rifugio è percorribile in un tempo variabile tra 2h45' e 3h30' secondo il vostro allenamento, e si sviluppa su un dislivello di circa 1100 metri. Leggete la descrizione del percorso, seguendo sulla cartina le indicazioni e i bollini rossi in riferimento al testo, stampatela e portatela con voi!
Buona gita!

Il sentiero per il Rifugio degli Angeli, una guida passo a passo!

Partenza - Bonne, 1810 m.s.l.m.
Arrivo - Rifugio degli Angeli, 2916 m.s.l.m.
Dislivello - 1106 metri
Difficoltà - E - Escursionistico
Tempo stimato - Tra 2h45' e 3h30' secondo il vostro allenamento
Cartografia - Cartina 102 dell'Istituto Geografico Centrale di Torino
Google Earth (KLM) - Scarica il file KLM del sentiero

Cartina del Sentiero 16 - Valgrisenche
Al fondo della Valgrisenche troverete Bonne, una piccola frazione che si trova proprio davanti alla diga di Beauregard. (.a)

Proseguite ancora un poco sulla strada principale finché non troverete sulla destra una carrareccia, è il primo bivio a destra dopo l'abitato di Bonne. (.b)

Poco più avanti, lungo una grande curva davanti ad un caseggiato, potrete lasciare la macchina. (.c)

Imboccate a piedi la carrareccia che avete passato poco prima, troverete da subito i cartelli per il rifugio. Siete alla partenza del sentiero per il Rifugio degli Angeli! (.b)

Lungo tutto il vostro percorso l'indicazione principale che non dovete mai perdere di vista è il bollo giallo con il numero del sentiero che troverete spesso dipinto su qualche roccione: il sentiero per il rifugio è il numero 16! Questa indicazione vi apparirà ben visibile sulla destra, dopo una serie di tornanti più stretti: da qui salirete più rapidamente su un sentierino in direzione dell'abitato di Arp Vieille. (.d)

Il segnavia del sentiero 16 della Valle d'Aosta

Arrivati al caseggiato di Arp Vieille troverete un cartello con indicato il sentiero numero 16 che vi dirigerà in salita verso destra. Senza mai perdere di vista il bollo giallo con il numero 16 continuate a salire lungo il sentiero. (.e)

Il magnifico pianoro che vi si apre davanti è il Vallone di Arp Vieille. Sulla vostra sinistra vedrete il ricovero Capitan Crova e poco oltre gli splendidi laghetti dell'alpeggio.

In questo punto il sentiero per il rifugio è meno evidente, in particolari modo ad inizio stagione, quando rimane qualche macchia di neve. Per orientarvi puntate lo sguardo verso il fondo del vallone. Noterete alla vostra sinistra un sentiero a zig zag che sale verso un colle dove si vedono delle rovine. Quello non è il rifugio! Il rifugio si trova invece alla vostra destra, ed è nascosto dalla visuale!

Tenetevi dunque alla destra del vallone e costeggiatelo per i primi 100 metri. Vedrete un evidente sentiero aprirsi davanti a voi più o meno all'altezza della fine del laghetto. Il sentiero sale sul pendio alla vostra destra, prima dolcemente, e poi in maniera più decisa, e taglia il rilievo in diagonale. È la strada giusta! (.f)

Il sentiero dal Vallone dell'Arp Vieille, si vede bene il sentiero per il rifugio che si alza sul pendio

Da qui in poi seguite il sentiero attraverso il pendio. Se guardate in alto, in cima al pendio che state salendo, il rifugio si trova dietro uno sperone all'estrema destra.

Passo dopo passo arriverete ad una bocchetta: la salita è finita e il rifugio è dietro l'angolo! Vi aspettiamo con una tazza di thè fumante per darvi il benvenuto!

Il video del sentiero numero 16 della Valle d'Aosta per salire al rifugio

Per darvi un'idea del rilievo e permettervi di orientarvi al meglio una volta sul campo, vi abbiamo preparato un video che mostra chiaramente lo sviluppo del sentiero e i punti di orientamento più importanti. Buona visione!