Lo scorso weekend uno dei nostri volontari ha visitato il rifugio La Canua, posto sul versante sud del Monte Bregagno, sul lago di Como. Il rifugio La Canua è gestito su base volontaria, proprio come il nostro Rifugio degli Angeli. La Canua devolve il suo ricavato alla Casa degli ammalati in Goiania, Brasile, una casa di accoglienza nella quale passano gli ammalati che abitano nelle zone rurali e che non hanno i mezzi per pagare la permanenza in ospedale. Potrebbe essere un'ottima idea per una vostra prossima gita fuori porta, specialmente se siete in zona Como - Lecco!
Rifugio La Canua: www.rifugiocanua.it

Il rifugio La Canua

Il rifugio La Canua

Uno dei primi week-and di agosto, in attesa delle meritate ferie, abbiamo organizzato una bellissima gita in montagna. Una breve ricerca su internet, una telefonata per avvisare i gestori che saremo arrivati numerosi (in 10!), un'occhiata alle mappe e via! Da Saronno abbiamo costeggiato il bellissimo lago di Como in direzione di Cremia. Una volta parcheggiati abbiamo cominciato a salire in questa giornata piena di sole. Il sentiero incomincia dolce e poco impegnativo, sarà che siamo tutti abituati a camminare...

Arrivo al rifugio La Canua

Arrivo al rifugio La Canua

I ragazzi salgono velocissimi, accompagnati dall’esperto nonno, noi genitori invece accusiamo un po di fatica in più e seguiamo dietro con i più piccoli. I ogni caso raggiungiamo la meta in una sola oretta. Al rifugio La Canua ci accolgono i volontari dell’Operazione Mato Grosso. Come al Rifugio degli Angeli anche loro lavorano gratuitamente per mandare soldi a progetti di sostegno della popolazione nell'America Latina.

Il rifugio è davvero bello, una baita di montagna a tre piani dove una volta veniva conservato il latte per la lavorazione, appena munto negli alpeggi che lo circondano. C'è tanto spazio e la sensazione di pace è magnifica... tutto quello che cercavamo!

Scegliamo di mangiare sotto il porticato, rinfrescato da una piacevole brezza. Un tenerissimo brasato con la classica polenta cotta a legna nel paiolo di rame e abbondanti cotolette per i ragazzi (divorate alla velocità della luce!) Caffè, ammazza caffè, l’immancabile crostata... e sveniamo sulle sdraio a goderci il meritato riposo al sole. I ragazzi invece non si danno tregua... qui hanno tutto lo spazio per giocare e correre, ed è un gioco continuo.

Giochi nella fontana

Giochi nella fontana

Il paesaggio è spettacolare... dal rifugio La Canua il panorama si estende dai Corni di Canzo fino all'Alto Lario e più in la verso la Svizzera, a picco sul lago. I gestori ci dicono che con un piccolo sforzo in più, salendo ancora un 300 metri, potremmo ampliare ancora lo sguardo verso le Alpi Lepontine, la Valchiavenna, la Svizzera... soprassediamo! Siamo immersi un relax troppo profondo.

L’allegro rientro prevedeva un appuntamento per un gelato sul lago ma... dopo i primi tornanti la tribù è cotta a puntino e gli occhi si incominciano a chiudere. Sarà per la prossima volta!