NB  è stato chiarito che le persone alloggiate nelle strutture ricettive possono consumare i propri pasti al chiuso presso i ristoranti delle strutture stesse anche se non sono in possesso della certificazione verde.

QUI maggiori informazioni: https://www.federalberghi.it/comunicati/per-accedere-al-ristorante-degli-alberghi-non-serve-il-green-pass.aspx#.YROIVoj6yHt

 

È stato pubblicato venerdì sera in Gazzetta Ufficiale il decreto legge 23 luglio 2021, n. 105 con il quale viene prorogato sino a fine anno lo stato di emergenza nazionale e vengono definite le nuove modalità di utilizzo del Green Pass.

Tra le misure previste segnaliamo che a partire dal prossimo 6 agosto, anche in zona bianca, il green pass sarà richiesto per poter accedere alle seguenti attività:

  • Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso(non sarà invece necessario per i tavoli all’aperto e per il servizio al bancone);
  •  [...]

Le precedenti disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale (minori di 12 anni) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Sarà pertanto possibile accedere alle suddette attività solo se si è in possesso di:

  • certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi);
  • effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

I titolari o i gestori di tali attività sono tenuti a verificare che l’accesso avvenga nel rispetto delle prescrizioni sopra riportate. In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utenteQualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Il processo di verifica delle Certificazioni verdi COVID-19 viene effettuato utilizzando l'app di verifica nazionale VerificaC19, installata su un dispositivo mobile. Tale applicazione (gratuita) consente di verificare l’autenticità e la validità delle certificazioni senza la necessità di avere una connessione internet (offline) e senza memorizzare informazioni personali sul dispositivo del verificatore. Maggiori info: https://www.dgc.gov.it/web/app.html